AllenamentoPreparazione FisicaSport

Sport Vision Training: che cos’è?

L’occhio vede, il cervello codifica, il corpo si muove. L’apparato oculare è formato da un insieme di strutture le quali, nel loro complesso e in diversa misura, contribuiscono al fenomeno della visione. La visione è la principale abilità attraverso cui l’uomo interagisce con il mondo circostante ed essa offre la maggior quantità di informazioni al nostro cervello.

Per uno sportivo, il perfezionamento delle abilità visive permette un diretto incremento della velocità di elaborazione delle informazioni esterne, e di conseguenza anche della risposta neuro motoria. La qualità della visione è legata ad una serie di caratteristiche come:

  • acuità visiva statica/dinamica;
  •  larghezza del campo visivo;
  • capacità di messa a fuoco;
  • visione binoculare.

Alcuni atleti mostrano dei deficit di queste caratteristiche della visione solo in alcuni momenti (quindi difficili da individuare senza un test specifico), e non riescono ad incrementare le loro prestazioni e spingersi oltre un determinato limite, proprio a causa di una possibile difficoltà visiva.

Lo sport Vision Training è un ramo che nasce dall’optometria, il cui scopo è quello di ottimizzare e raffinare proprio questi determinati aspetti della visione, e lo fa attraverso l’utilizzo di tecniche di valutazione e di allenamento del sistema visivo.

Questa tipologia di allenamento trova un maggior consenso soprattutto in sport dove l’atleta deve prendere decisioni rapide in ambienti complessi e mutevoli, perciò la sequenza determinata dall’input (informazione in entrata) – elaborazione, decisione, programmazione (in sequenza analisi dell’informazione, scelta del movimento, programmazione del movimento) – output (risposta motoria), deve essere velocissima.

 

Alfonso Guastafierro