AllenamentoPosturaPreparazione FisicaSport

SPORT E TEST MUSCOLARI

Pubblicato il

Quando si programma un allenamento personalizzato, con finalità di riequilibrio muscolare e prevenzione, non si può prescindere da una attenta valutazione dei muscoli, della loro capacità di esprimere una tensione costante se applicata una forza opposta, manualmente in questo caso.

Chi per esempio si infortuna spesso ai posteriori della coscia, potrebbe avere dei muscoli inefficienti oppure gli stessi potrebbero compensare il lavoro di qualche altro muscolo o gruppo muscolare, un caso classico è relativo all’ipertono della muscolatura plantare.

Talvolta un mal di schiena, senza una origine ben definita, dopo che si è stati valutati dal punto di vista medico, può essere causato da squilibri di forza, specialmente a carico dei quadricipiti (spesso il VMO è coinvolto) e dei glutei medi.

Un dolore ai trapezi è spesso figlio dei muscoli gran dorsali ipotonici. Compito di chi si occupa di postura in ambito sportivo o parla di riequilibrio muscolare, deve necessariamente essere a conoscenza dei test muscolari, utili per identificare dove il sistema neuromuscolare è in disfunzione.

Spesso vediamo test dove il soggetto si muove, effettua specifici esercizi per identificare una disfunzione, quello purtroppo è un modo basilare, che può essere utile per fare un iniziale screening, ma poco indicativo dell’origine del problema.

A questo poi vanno associati i relativi squilibri, molto diffusi del resto, relativi alla respirazione ed alla flessibilità.

Un primo step utile è quello di non trascurare lo stretching e la respirazione diaframmatica (basta cercare su youtube) ma in termini più avanzati, ovvero quando vi rivolgete ad un professionista, cominciamo a parlare di specifiche posture mantenute per un tempo lungo, sotto carico e la liberazione della meccanica respiratorio attraverso il movimento della colonna vertebrale, delle spalle e della pelvi.

La prossima volta che vi proporranno un programma personalizzato, fate attenzione a questi particolari e osservate se viene eseguita una attenta valutazione muscolare e posturale.

Armando Vinci