SocialeSport

Sport Marketing, la necessità di generare valore nel mondo dello sport

Se qualche anno fa l’accezione che veniva data all’attività sportiva era esclusivamente di tipo ludico, oggi il mercato dello sport è diventato tra i principali settori di attività per l’economia nazionale. Lo scorso 2017 il CONI contava 4 milioni e 703 mila tesserati e circa 70 mila nuclei associativi senza tener conto, poi, dei quasi 1 milione di soggetti che svolgono attività di supporto quali dirigenti, tecnici, ufficiali di gara, ecc.
Stiamo parlando di circa 6 milioni di persone coinvolte, circa il 9% dell’intera popolazione italiana sopra i 3 anni d’età.
Un settore, quello sportivo, in continua crescita ed evoluzione che, ovviamente, ha richiamato gli interessi imprenditoriali (ed economici) di un notevole numero di multinazionali e/o aziende di piccola/medio-grande dimensione. Ecco perchè, in seguito ai flussi finanziari che vengono generati, lo sport è diventato un settore di mercato ad alta intensità di business.
Qui entra in gioco il marketing, un termine di cui molto spesso sentiamo parlare. Ma che cos’è davvero il ‘marketing’?
Un mio grande maestro, Gabriele Pomilio, fondatore dell’agenzia pubblicitaria multinazionale “Pomilio Blumm” e tra i dirigenti sportivi più apprezzati di sempre, paragonava il fenomeno del marketing alla possibilità che ha una ‘massaia’, dato un certo budget a disposizione, di ” spendere al mercato, acquistando diversi alimenti, riuscendo ad accontentare figli e marito, contemporaneamente, al momento del pranzo in famiglia“. Un’idea anni ’50 della customer satisfaction che, però,  fa ben comprendere l’anima ed il senso del marketing. Generare valore,  soddisfacendo, dato un budget limitato, tutti i soggetti potenzialmente (o concretamente) coinvolti (stakeholder).
Quale può essere una delle componenti su cui fare leva per generare un valore, qualunque esso sia? Certamente quella emozionale. E qual è lo strumento, in assoluto, che provoca emozioni a coloro i quali ne sono a contatto? Lo sport.
Ecco come nasce la necessità di coniugare questi due mondi, dando vita ad un nuovo settore di mercato: lo sport marketing.
Attraverso le pagine web dell’associazione Itaca – Il ritorno allo sport, nel corso delle prossime settimane, capiremo insieme quanto sia importante il marketing e la necessità da parte delle imprese di comunicare nell’ambito del contesto sportivo.
a cura di Gianluca Leo
Giornalista e dirigente sportivo