Eventi

SPORT E SALUTE – Una mattina di maggio con uno sguardo verso il futuro…

Sport e salute un binomio che dovrebbe andare di pari passo. Più volte l’abbiamo detto, più volte è stato detto, ma quante volte è stato fatto? Una nazione con il più basso numero di ore di educazione fisica in Europa e non solo. Una nazione con un alto tasso di sovrappesi/obesi, con grande interessamento per i bambini e con un primo posto della Campania con una percentuale del 30% circa. Due punti fondamentali che dovrebbero far pensare a tutto il movimento sportivo italiano.

Nei precedenti articoli ne abbiamo già parlato, ma adesso qualcosa si muove, e il 19 maggio mattina presso al Tennis Hotel Napoli a Pozzuoli, la nostra associazione ha presenziato all’evento “Sport e Salute”. “Laureati in Scienze Motorie nelle scuole subito!” all’unisono i relatori della giornata, partendo dal nostro professore Armando Sangiorgio, per finire ai due dottori Giuseppe Papaccioli e Maurizio Marassi. Il tutto diretto dal senatore Claudio Barbaro, che oltre a confermare il pensiero dei tre appena citati, conferma l’idea che lo sport in Italia non può essere gestito da un comitato come il CONI, ma dal governo.

Il nostro team si è presentato in gran numero a questo evento, applaudendo e condividendo le parole di tutti i relatori, comprese quelle finali dell’avvocata Simona Sapignoli.  Una giornata per conoscere e preparare future collaborazioni con “Gulliver è in Viaggio” e “Associazione I THINK”, presenti anche loro a questo evento perché vicinissimi a questo tema.

“Sport e Salute, riforma dello sport. Dalle abilità motorie alla terza età”, questo il titolo completo del convegno e se per ogni lavoro c’è una laurea particolare, allora perché nello sport e nelle scuole primarie il laureato in Scienze Motorie deve stare a guardare?? Il dottor Papaccioli ha terminato il suo intervento dicendo: “Siamo un paese che vive molto, età media altissima, ma il punto è migliorare lo stile di vita!”. Il futuro è adesso, e noi ci siamo!!