Area Medico-Sportiva

 

L’area medica che ha come oggetto lo sport e si occupa della prevenzione e cura delle patologie ad esso correlate. Lo sport ha effetti benefici per la salute, e un utile strumento per la prevenzione di una vasta gamma di patologie (eccesso ponderalescoliosi, piede piatto o cavo e altre), ma la conditio sine qua non è di farlo in modo corretto. La medicina dello sport vigila inoltre sulle pratiche sportive vietate, come il doping, e si occupa di educazione alla salute rivolta a studenti, genitori, operatori tecnici finalizzata a far conoscere i benefici dell’attività fisica correttamente praticata.

Tra le figure con cui collaboriamo è presente anche il Medico dello sport.

La visita medico sportiva prevede, dopo una serie di esami clinici e controlli, il rilascio di una certificazione che attesta l’idoneità alla pratica sportiva per la quale si richiede la visita. Il certificato, e pertanto la visita medica, può essere per attività sportiva agonistica e per attività sportiva non agonistica.

La visita medico sportiva non agonistica è rivolta a:

  • gli alunni che svolgono attività fisico-sportive parascolastiche, organizzate cioè dalle scuole al di fuori dall’orario di lezione
  • coloro che fanno sport presso società affiliate alle Federazioni sportive nazionali e al Coni (ma che non siano considerati atleti agonisti)
  • chi partecipa ai Giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale

Per ottenere il rilascio del certificato è necessaria l’anamnesi e l’esame obiettivo con misurazione della pressione e di un elettrocardiogramma  a riposo effettuato almeno una volta nella vita.

La visita medico sportiva agonistica è richiesta per tutte le attività praticate continuativamente, sistematicamente ed esclusivamente in forme organizzate dalle Federazioni sportive nazionali, dagli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e dal Ministero dell’Istruzione, per quanto riguarda i Giochi della Gioventù a livello nazionale (tale attività ha lo scopo di conseguire prestazioni sportive di elevato livello). In Italia è obbligatoria.

La visita per quasi tutte le discipline sportive prevede i seguenti accertamenti:

  • Visita generale con valutazione antropometrica
  • Spirometria
  • ECG basale
  • ECG dopo sforzo con calcolo dell’I.R.I.
  • Esame delle urine

Fanno eccezione alcuni sport come il tiro con l’arco o le bocce che non prevedono l’ECG dopo sforzo e altri, come il pugilato ed alcune discipline dello sci che prevedono esami aggiuntivi come la visita neurologica e l’EEG.

 

Per informazioni e appuntamenti contattaci.