Disabili

La società odierna vive in bilico tra una sfrenata ricerca della perfezione, in ambito sia lavorativo che sportivo, e un’attenzione sempre più mirata nei confronti di quanti faticano ad adattarsi in un ambiente che non soddisfa le loro esigenze. Tra questi ultimi rientrano le persone con disabilità!

“Minorazioni fisiche, mentali, intellettuali o sensoriali a lungo termine che in interazione con varie barriere possono impedire la loro piena ed effettiva partecipazione nella società su una base di eguaglianza con gli altri”, così definisce persone disabili l’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Questa definizione, che appare “neutra” e priva di pregiudizi, costituisce il risultato di un lungo processo che ha condotto al passaggio dall’indifferenza e dal disprezzo nei loro confronti alla lenta, ma sentita inclusione sociale

Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di ricongiungere le persone come poche altre cose. Ha il potere di risvegliare la speranza dove prima c’era solo disperazione”; così si espresse Nelson Mandela ai Laureus World Sports Awards, nel 2000, a Monaco.

E da qui la nostra associazione vuole ripartire! In accordo con tale affermazione noi riteniamo lo sport un’importante “scuola di vita” e un incredibile bacino di valori per ogni essere umano che possa essere utile e costituire un’ancora di salvataggio per le persone che soffrono di una disabilità. Sport e disabilità è un binomio perfetto e nasce dalla volontà di considerare i soggetti in questioni degli individui ricchi di potenzialità.

La persona disabile deve essere incentivata ad accedere a questo mondo sportivo, perché ha, come tutti gli uomini, il diritto di sviluppare le proprie capacità fisico-motorie, intellettuali e sociali!